Home Business Hotels Ristoranti Eventi Castelli 3D Tour Contatti

 

Sanmarinostate.com | Castelli | Borgo Maggiore

 

mappa castello borgo maggiore logo castello borgo maggiore cartina castello borgo maggiore

Castello Borgo Maggiore

Ivista borgo maggiorel Castello di BORGO MAGGIORE

Il Castello di Borgo Maggiore, sito a 525 metri s.l.m., sorse nel XII secolo e fin dagli statuti del 1295 portava il nome di Mercatale, con chiaro riferimento alla sua caratteristica di luogo di raccolta e traffico delle merci; probabilmente fu proprio questa ragione a far nascere l’originario agglomerato, dato che il nucleo dell’antica Repubblica era situato in un area molto più disagevole  per chi proveniva dai centri vicini. Mercatale cominciò a chiamarsi Borgo Maggiore dal 1079, fino ad allora  non era considerato Castello ma rientrava nel territorio denominato Castello della Fratta, in base a come erano stati suddivisi i castelli dal 1925. Il toponimo Borgo Maggiore trae spunto dal fatto che un tempo, all’interno dell’antica Gualdaria che comprendeva la Capitale, era l’agglomerato più vasto e popolato.

Fin da sempre il mercato ha avuto una grande importanza per questo Castello: il primo mercato di cui si ha notizia risale all’anno 1243, con giorno stabilito di mercoledì, a cui si alternavano varie fiere all’interno dell’anno.

Ciò che suscita ammirazione del nucleo del Castello di Borgo Maggiore, è la pregevole e armoniosa strutturazione delle vie del Borgo, progettate ai fini di conciliare le varie esigenze di traffico merci, di commercio, di socializzazione. Essa è dislocata praticamente su due livelli: il livello SUPERIORE può essere definito il centro del borgo in senso stretto, dove si aprono due piazze articolate anch’esse su due livelli: alla quota superiore si colloca la Piazza di Sopra , già Piazza Anita Garibaldi, sita poco sotto la rupe e nei processi della caratteristica grotta che penetra nella roccia del monte , dove una lapide, inaugurata per il centenario della nascita di Giuseppe Garibaldi, ricorda la breve dimora di Anita Garibaldi, qui soccorsa e rifocillata insieme all’eroe e ai suoi fedeli garibaldini quando, nel Luglio del 1849 chiesero breve asilo e possibilità di transito nella Repubblica.

Un po’ più in basso c’è la Piazza Grande ( già Piazza Ignazio Belzoppi, letterato e poeta locale), dove si affacciano i piccoli negozi, è dominata nel lato monte  dalla torre civica o Terre dell’Orologio, costruita nel 1896 dall’Architetto Azzurri di Roma; qui si erge la Chiesa del Suffragio, dedicata a Sant’Antimo, esistente fin dal 1700.

Il Livello INFERIORE costeggia la strada che porta alla capitale, dove da un lato abbiamo gli ampi portici, in cui troviamo ancora negozi e dall’altro si apre un ampio spiazzo, ora adibito a parcheggio, dove un tempo, ma in parte anche oggi, trovava e trova spazio il mercato, in passato particolarmente  il mercato di bestiame grosso e minuto.

C’era un Caffè Ritrovo a Borgo Maggiore, intorno al 1880, il cui titolare era Giuseppe Giovannarini. Per anni il Caffè ed il Castello divennero il punto di riferimento di tanti patrioti Italiani, di rifugiati politici ed il punto di ritrovo dei Progressisti Sammarinesi. Importante, quindi, fu  il ruolo politico svolto da Borgo Maggiore a partire dal Risorgimento e non a caso Giuseppe Giovannarini divenne uno dei più attivi promotori del movimento  Pro Arringo. L’Arringo era, infatti, a tutti gli effetti un movimento politico, sociale e democratico che intendeva opparsi a ciò che era, ancora nel 1906, il cosiddetto Consiglio principe e Sovrano, vale a dire una struttura oligarchica, o aristocratica, o patriarcale che eleggeva i propri membri per cooptazione e a vita. Nell’anno 1906 l’arringo si riunì, contando 805 capi famiglia in rappresentanza e costrinse il governo dell’epoca  a indire elezioni democratiche fissate  al 10 Giugno 1906. Vinse in maniera preponderante la lista democratica , ricomponendo così l’attuale Consiglio Grande e Generale, finalmente Democraticamente eletto, così come era stato fino al 1560.

la piazza di Borgo Maggiore

 
I portici di Borgo Maggiore foto storica Borgo Maggiore Castello Borgo Maggiore
 
Momenti di vita di Borgo Maggiore Foto panoramica Borgo Maggiore

 

 

Immagini fotografiche estrapolate dal volume "I CASTELLI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO" edito nel 1999 della SEGRETERIA DI STATO PER I RAPPORTI CON LE GIUNTE DEL CASTELLO, L'A.A.S.P. E L'A.A.S.S., realizzate da GIUSEPPE MANCINI, PIERANGELO SAMMARITANI, ALBANO SGARBI.
Testi estrapolati dal volume "I CASTELLI DELLA RUPUBBLICA DI SAN MARINO" edito nel 1999 dalla SEGRETERIA DI STATO PER I RAPPORTI CON LE GIUNTE DI CASTELLO, L'A.A.S.P. E L'A.A.S.S., realizzati da PRIMO PESARESI.
 
Aziende | Hotels | Ristoranti | Eventi | Castelli | Viaggio virtuale | Informazioni | Storia | Lo sport | Foto gallery
 

Tutto il materiale in questo sito è copyright © TITANKA! Spa E' vietata la riproduzione anche parziale.
Sanmarinostate.com non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.